Arzachena, 15 agosto 2021

SOTTO COPERTURA

Tornare qui significa anche rivedere lui. E’ compreso nel prezzo del biglietto. Come ogni anno autentica attrazione dei frequentatori abituali di questo lembo di paradiso in terra.

Solitamente fa capolino a inizio giornata, con puntualità svizzera. Tra le otto e le nove. E quando, assai di rado, non si presenta con la consueta puntualità, tutti a chiedersi “come mai oggi non si è ancora visto?“.

            Velocissimo, attento, fiero. Ghiotto di pesci (naselli e aringhe su tutti), passa tanto tempo sott’acqua quanto sopra. O a fare lo slalom tra i bagnanti.

Pescatore di rango, si guarda attorno con aria furba, un po’ per curiosità e civetteria (da prima donna), un po’ per distrarre l’attenzionata preda. E quando riesce a farla sua non la ostenta in modo cinico ma la degusta discretamente.

Quando non è impegnato nella pesca, continua a far finta di esserlo. Questa volta per depistare i bagnanti. Scrutandone attentamente movimenti e modo di comportarsi.   

E’ su mere ‘e omo. Il padrone di casa. Potendo, per l’autorità che ostenta, interverrebbe d’imperio sui pochi distratti che non si comportano educatamente nel pregiato bagnasciuga o a controllarne, vista la contingenza, la dotazione della Certificazione Verde.

            A osservarlo in azione una domanda viene alla mente: si tratta proprio di un cormorano o di un Funzionario delle acque sotto mentite spoglie?

#suggestionigalluresi2021 

A.M.   

Lascia un commento