Cagliari, 01 dicembre 2018

SELFIE A SAN SIRO

Forse non è più la Scala del calcio di un tempo, quando a cantare e suonare erano i Rivera e i Mazzola, i Sacchi e gli Herrera, i Van Basten e i Rummenigge. E’ l’era del calcio mal giocato, tutto muscoli e poco cervello, sempre più estraneo e straniero, dove per capire le interviste di calciatori e dirigenti bisogna quasi sempre ricorrere a interpreti o sovrascritte. Quello delle maglie con i numeri di matricola e dai colori improbabili. 

Eppure, perfino in un’anonima mattinata d’autunno, il San Siro – Meazza conserva immutato tutto il suo fascino. Anche a porte chiuse.

A. M.

 

Lascia un commento