Cagliari, 07 gennaio 2019

LEGGERA LA METRO, NON LA DL

I lavori di ampliamento del rilevato traviario per la posa in opera del secondo binario ai fini del raddoppio della linea della metropolitana di superficie (nei pressi della fermata Gennari) ha comportato l’espianto, il trasferimento e il reimpianto di nove Ficus (alcuni alti una decina di metri) in altra area. La realizzazione di micropali di fondazione, il taglio con fresa diamantata del muro controterra esistente e la edificazione del nuovo muro di sostegno in cemento armato. In un’area di cantiere lunga quasi cento metri.

Tutto questo sotto lo sguardo severo degli abitanti di un quartiere esigente, assieme a quelli della stampa locale.

La responsabilità di un cantiere in mezzo alla città, tra una strada a doppio senso di marcia e la linea della metropolitana di superficie, è un punto di arrivo. E una ripartenza.

Un’opera di ingegneria realizzata secondo le regole dell’arte e collaudata con lode anche grazie alla dedizione al lavoro della Imag e alla preziosa e instancabile collaborazione dei colleghi Antonello e Alessandro.

 

Lascia un commento