Cagliari, 04 settembre 2018

CARTOLINE DI GALLURA

Come ogni agosto la Gallura non ha deluso le attese. Con la sua ospitalità discreta e il suo “vivi e lascia vivere”. L’educazione, la cordialità e la positività dei suoi abitanti. Dai teenager alle persone adulte.
Come ogni agosto, anche dopo un quarto di secolo, non si sa se apprezzare di più la bellezza della sua gente o quella dei suoi paesaggi (raro esempio di bellezza naturale trasformata in risorsa economica). Dalle borgate marine alle località dell’entroterra.

Come ogni agosto è questa magica pozione tra eccellenza sociale e paesaggistica che “resetta” le fatiche dell’anno appena trascorso e ritempra il corpo e lo spirito per affrontare le fatiche del nuovo anno che verrà con la giusta energia fisica e mentale.

E tra i tuffi nel “liquido amniotico” del mare di La Conia e le passeggiate serali a Lu Cannisgioni, mentre le mamme (e i papà) imbiancano, i bambini del Corso sono diventati ragazzi.

Arrivederci “Monti di mola”.

A. M.

Lascia un commento