Cagliari, 26 dicembre 2021

CINEPANETTONI

Un altro film sul banditismo. L’ennesimo. Non bastavano quelli propinati finora da quando la Sardegna è diventata set cinematografico, come se questa terra fosse solo e soltanto quello.

Non un film allegro, con una bella storia, ambientato in una bella località colorata da una luce unica. Città o paese, borgata marina o luogo di montagna ci sarebbe l’imbarazzo della scelta. In un’isola dove almeno paesaggisticamente, madre natura è stata particolarmente generosa. Una fiction andata in onda negli ultimi anni in televisione ne è stata un fortunato esempio. Anche come ritorno economico dal punto di vista turistico. Si può fare, pardon si potrebbe!

E invece ancora banditi, greggi di pecore, fucili dietro i muretti a secco, delitti, disamistade, sequestri, faide, lutti. Un concentrato di tristezza depressiva.

Per Natale e in epoca Covid 19-20-21-22. Proprio quello che ci vuole per continuare ad alimentare vecchi stereotipi fuori dall’isola e soprattutto, per tirare su il morale alla gente. Un plauso agli autori e a chi da loro credito.

Auguri di buone feste a tutti. 

A.M.

 

 

Lascia un commento